venerdì 25 marzo 2011

Un concorso di corti dedicati alla psicanalisi


Nel 2008 ebbe inizio la particolare avventura dello psichiatra e critico cinematografico Ignazio Senatore. Il festival da lui ideato si chiama I corti sul lettino – Cinema e psicanalisi e, quest'anno, è stato organizzato da Pietro Pizzimento a Napoli, dove è nato tre anni fa.

Le iscrizioni al concorso 2011 sono aperte e l'evento vero e proprio si svolgerà nei giorni di lunedì 5 e martedì 6 settembre 2011, grazie all'associazione napoletana Accordi @ disaccordi – XII Festival del cinema all'aperto. Le autrici e gli autori – anche stranieri – potranno inviare le loro opere, non necessariamente inedite (non più di tre), su supporto elettronico, entro e non oltre il 31 maggio prossimo, allegando copia compilata della scheda che è possibile scaricare dal sito http://www.cinemaepsicoanalisi.com. Unico vincolo, i corti inviati non dovranno superare i 60', titoli compresi e, per i documenti visivi in lingua straniera, sono obbligatori i sottotitoli in italiano. GUARDA IL VIDEO
Tutte le opere verranno proposte presso l'Arena Cinematografica Accordi @ disaccordi di Napoli e saranno giudicate da una giuria di qualità formata da registi, attrici ed attori, critiche e critici cinematografici, esponenti del giornalismo e persone che operano nel settore del cinema.
Questo particolarissimo festival, dedicato ai cortometraggi che trattano del tema della psicanalisi, ha visto la presenza, durante le due edizioni precedenti, di persone del calibro dei registi Roberto Faenza e Giuseppe Piccioni e, quest'anno, potrà contare su alcune interessanti novità, fra cui il nuovissimo premio del pubblico, quello per il migliore corto animato, il premio per il miglior cortometraggio straniero e, ultimo ma, non per questo meno importante, quello per la migliore fotografia.
Di seguito l'elenco completo dei premi in palio:

MIGLIORE CORTOMETRAGGIO
MIGLIORE REGISTA
MIGLIORE SCENEGGIATRICE/TORE
MIGLIORE ATTORE PROTAGONISTA
MIGLIORE ATTRICE PROTAGONISTA
MIGLIORE FOTOGRAFIA
MIGLIORE DOCUMENTARIO
MIGLIORE CORTO D'ANIMAZIONE
MIGLIORE CORTO STRANIERO
MIGLIORE COLONNA SONORA
MIGLIORE CORTO PREMIO DEL PUBBLICO

Uno sguardo agli obiettivi, come specificato sul sito del concorso: «L’intento è quello di valorizzare, promuovere e divulgare il Cortometraggio come forma espressiva particolarmente valida a livello sociale e culturale, di sviluppare le potenzialità dei linguaggi artistici dei nuovi media; rispondere alle esigenze di crescita culturale dei giovani registi emergenti e dare a tutti i filmaker di talento la maggiore visibilità possibile. Proiezioni di film e l’incontro con registi, attori e critici cinematografici faranno da cornice all’evento».
Si affrettino, pertanto, le autrici e gli autori, italiani e non, a spedire le loro opere visive in corto all'indirizzo specificato sul bando, da scaricare sul sito del concorso. Opportunità come quella offerta da Ignazio Senatore devono essere colte al volo, sia per divulgare i documenti visivi di tante persone di talento, sia per diffondere il più possibile una cultura, quella dei cortometraggi, assai fiorente nel nostro Paese, nonostante i recenti tagli del governo alla fabbrica italiana dello spettacolo.

Lidia Borghi

Nessun commento:

Posta un commento