mercoledì 22 giugno 2011

Al via l'edizione n° 14 del Genova Film Festival


Il Genova Film Festival è il più importante evento cinematografico di Genova e dell'intera Liguria.
Giunto al suo quattordicesimo anno di vita, può vantare oltre cento opere in programmazione presso il cinema multisala The Space del Porto Antico di Genova.
Si svolgerà dal 27 giugno al 3 luglio 2011 e garantirà uno spettacolo fatto di incontri culturali, seminari, dibattiti, presentazioni editoriali e tante proiezioni di lungometraggi, documentari e cortometraggi, questi ultimi presentati nell'apposita sezione, in costante crescita ogni anno.
Alle due sezioni dei doc e dei corti il comitato organizzatore del GFF ha riservato un concorso a parte, al fine di curare il più possibile i tanti talenti, emergenti e non, delle e dei filmaker che si sono specializzati nella nobile arte del cinema dei documenti e del cinema breve.
Questo concorso nazionale è cresciuto, con il passare degli anni ed è divenuto uno fra i più importanti osservatori, nel nostro Paese, sulle nuove tendenze di un genere in continua evoluzione. 27 opere, fra cui 19 corti e 8 doc, rappresentano, quest'anno, un sicuro biglietto da visita per il capoluogo ligure, anche grazie ai tanti personaggi noti dello spettacolo italiano che sbarcheranno a Genova a fine giugno: Luca Lionello, Ivano Marescotti, Tatti Sanguineti, Gianmarco Tognazzi e Anita Caprioli.
Tra i premi che riconosceranno il talento delle persone partecipanti al concorso ricordo:
PREMIO ALLA MIGLIORE OPERA DI FICTION
MIGLIOR DOCUMENTARIO
MIGLIOR COLONNA SONORA
PREMIO DELLA CRITICA (assegnato dal Sindacato Nazionale Critici Cinematografici Italiani)
PREMIO “AVANTI”, che garantirà la distribuzione nelle sale cinematografiche delle opere vincitrici
PREMIO DEL PUBBLICO – PROVINCIA DI GENOVA, riservato agli spettatori
Fra le sezioni metto in evidenza:
OBIETTIVO LIGURIA, riservata alle ed ai videomaker nati o residenti in Liguria. In questa sezione sono state iscritte a concorso 26 opere; alla migliore andrà il premio quale miglior film ligure
INGRANDIMENTI, curata dal critico cinematografico ligure Oreste De Fornari, quest'anno è dedicata al regista Pupi Avati
OLTRE IL CONFINE, la sezione dedicata ai lavori internazionali, con un doppio omaggio, al cinema ecuadoriano e a quello del Kosovo
La direzione artistica della più importante rassegna ligure di arti visive è curata da Cristiano Palozzi ed Antonella Sica, mentre l'organizzazione si deve all'Associazione culturale Daunbailò. I patrocini sono quelli di Regione Liguria, Provincia e Comune di Genova, Ministero per i beni e le attività culturali, Camera di Commercio di Genova e Fondazione CRT.
Per dovere di ospitalità elenco, di seguito, i 19 corti che parteciperanno al concorso vero e proprio:
Biondina di Laura Bispuri
Il cane di Andrea Zaccariello
La colpa di Francesco Prisco
Cose naturali di Germano Maccioni
Cristobal di Emanuele Cova
Curling di Adriano Valerio
Darkness Within di James Kendall
Il Garibaldi senza barba di Nicola Piovesan
Io sono qui di Mario Piredda
Linea Nigra di Anna Gigante
Oggi gira così di Sydney Sibilia
Pizzangrillo di Marco Gianfreda
Reset di Nicolangelo Gelormini
Storia di Nessuno di Manfredi Lucibello
Lo straniero di Alberto D'Agnano, Dario Di Viesto
Tiro a vuoto di Roberto Zazzara
Training Autogeno di Astutillo Smeriglia
Tre ore di Annarita Zambrano
Ulisse Futura di Stefano Croci, Enrico Masi
Sottolineo, infine, l'importanza di un festival come quello genovese per il cinema dei cortometraggi: fin dagli inizi il Genova Film Festival ha guardato al nuovo mondo dei corti con un'attenzione particolare, nel tentativo di dar voce il più possibile alle autrici ed agli autori italiani. Prova ne sia il fatto che alle selezioni erano presenti all'incirca cinquecento videomaker. Inoltre la rassegna genovese garantisce la distribuzione nelle sale dei lavori giunti alla fase finale del concorso, cosa assai importante per chi firma opere così intense, pur nella loro brevità.


Lidia Borghi

Nessun commento:

Posta un commento