mercoledì 15 giugno 2011

Corto corrente, il festival del cortometraggio “Città di Fiumicino”

Su gentile segnalazione di Fernanda, una lettrice di questo blog, sono lieta di dedicare questo post al festival cinematografico, dedicato ai cortometraggi, CORTO CORRENTE.
Giunto alla terza edizione, viene organizzato nella cittadina laziale di Fiumicino dall'Associazione Socio Culturale Isola Sacra (ACIS), che ha fondato e promosso il Premio città di Fiumicino “contro tutte le mafie” al fine di svolgere un'intensa attività di utilità sociale, oltre che culturale e cinematografica. Questo festival ha uno scopo assai ambizioso, quello di valorizzare il territorio di Fiumicino e dintorni – come è specificato all'interno dello statuto dell'ACIS – e, in tal senso, le stesse cinque tematiche che caratterizzano l'edizione 2011 del concorso sono tutte finalizzate ai seguenti scopi sociali:
LEGALITÀ – sezione riservata ai corti che forniscono chiari esempi di educazione civica, in seno alla lotta contro tutte le mafie, il bullismo, la criminalità in genere, l'ingiustizia e la violenza
SOLIDARIETÀ – in questo ambito saranno iscritti al concorso tutti quei cortometraggi che trattano il tema della lotta alla discriminazione, dell'inclusione e della valorizzazione delle diversità (espressamente dedicato ad associazioni, gruppi, ecc.) quali esempi fattivi di impegno sociale
MARE – L'ambiente marino e le sue meraviglie rappresentano il tema dei corti da inserire in questa sezione
CITTÀ-VILLAGGI-TRADIZIONI – Rassegna dedicata ai corti che trattano del turismo, collegato alla vita delle città e alle sue attività artigianali e creative in genere
COMICO – Riservato alla satira e alla comicità in genere
La particolarità di questo festival riguarda il fatto che tutte le tematiche inerenti l'impegno civile sono privilegiate dal comitato organizzatore e, in particolare, sono chiamate a parteciparvi tutte le associazioni, i gruppi, le singole persone e le addette e gli addetti ai lavori che, a vario titolo, lottano ogni giorno per il riconoscimento di pari dignità e pari diritti civili a tutte le categorie sociali che ne sono escluse.
Tutti i corti in concorso devono avere una durata massima di 10' e verranno, come ogni anno, valutati da una giuria composta da professionisti di vario tipo (attori, attrici, giornaliste/i, registe/i, ecc.) che sceglieranno il lavoro migliore, coadiuvati da una giuria popolare, formata da spettatrici e spettatori, che avranno a disposizione, per ogni corto visionato, una scheda di valutazione.
Il festival Corto Corrente si svolgerà tra Fiumicino e Fregene, passando per Ostia e Civitavecchia, nei mesi da luglio a settembre 2011 e coinvolgerà diverse strutture turistiche dello splendido sito archeologico ed artistico di quel pezzo di litorale laziale.
L'iscrizione al concorso è gratuita, mentre il bando scadrà il 29 luglio prossimo, anche se i lavori verranno ritirati presso l'apposita casella postale fino al 20 luglio 2011. Ogni opera iscritta dovrà essere spedita per posta ordinaria su supporto DVD. Tutte le informazioni dettagliate si trovano sul sito ufficiale dell'ACIS.
Dare visibilità ad un festival così importante per la società italiana mi sembra il minimo. Questo evento, da tre anni a questa parte, dà voce alle autrici ed agli autori che, più di altre persone, si sentono per primi chiamati in causa nella lotta civile alla vilenza ed alla sopraffazione. Un plauso al comitato organizzatore del Corto Corrente.

Lidia Borghi

Nessun commento:

Posta un commento