lunedì 26 novembre 2012

Un altro grande attore protagonista del nuovo corto di Giovanni Meola

 

Giovanni Meola ha tanti meriti, uno dei quali consiste nell'aver portato alla ribalta della cultura italiana una nuova, efficace idea di teatro, quello della legalità, grazie alle sue immense capacità di drammaturgo, una grande esperienza maturata sulle assi del palcoscenico, un gruppo di teatranti di pari valore e tanta bravura.


La sua attività principale lo vede viaggiare per tutta l'Italia al fine di portare la sua perizia anche nelle scuole; in questo modo Meola riesce a finanziare i suoi cortometraggi, giunti a quota cinque. Dopo aver parlato de Il sospetto, portato sulla scena da un grande Massimo Dapporto (il post è leggibile QUI) eccomi quindi a segnalare Una breve vacanza (Italia, 2012, 22'), interpretato dal valente Giulio Scarpati, colui che ha ricoperto diversi ruoli importanti – sia drammatici che più lievi – in altrettante fiction televisive, per non parlare della sua attuale attività teatrale.
Presentata dal critico cinematografico Valerio Caprara sabato 24 novembre 2012 al cinema multisala Modernissimo, situato nel cuore di Napoli, Una breve vacanza ci offre una difficile storia d'amore tra un uomo (Giulio Scarpati) ed una donna più giovane di lui (Martina Liberti); durante quella fine di settimana i due vivranno alcune esperienze negative, intrise di gelosia ed incomprensioni, il che farà prendere una piega inattesa all'intera vacanza breve. Ad osservare l'evolversi della vicenda un barista (Luigi Credendino) che lavora presso il centro centro Terme-Stufe di Nerone di Pozzuoli, dove il regista ha avuto modo di girare il suo corto.
Prodotto, come i lavori precedenti, dalla Virus Film il corto Una breve vacanza è stato interpretato anche da Chiara Vitiello, Massimiliano Foà e Melania Balsamo; per quanto riguarda il cast tecnico, la regìa ha avuto il valido supporto di Sergio Panariello e di Andrea Valentino, la fotografia è stata curata da Roberto Lucarelli, le musiche originali sono di Enrica Sciandrone, le scenografie di Viviana Panfili e i costumi di Annalisa Ciaramella, da sempre insieme a Meola nella grande avventura teatrale di Virus Teatrali.
Una breve vacanza è un bel corto, davvero efficace, che narra per immagini un brutto rapporto d'amore, una storia che andrà a finire male, la cui ansia è di continuo sottolineata dalle musiche di Sciandrone e dalla fotografia di Lucarelli, un vero e proprio omaggio alla gelosia, quel dannoso sentimento umano che è in grado di distruggere qualsiasi cosa.
Con i suoi ottimi cortometraggi Giovanni Meola ci ha oramai abituate/i ad un cinema breve di alta qualità e non solo da un punto di vista tecnico: la sua grande capacità di sintesi ci permette di apprezzare le sue storie profonde, in cui l'analisi dei personaggi non viene mai a mancare, nonostante la brevità delle scene, comiche o drammatiche che siano.

Link di pubblicazione

Lidia Borghi

Nessun commento:

Posta un commento